MARIANI: L’UNIONE TRA PICCOLI COMUNI VALORIZZA IL TERRITORIO

punti apici 18/10/2016
ore 10:45
punti
AGR

AGR“L’Unione fa la Forza, vecchio detto ma attualissimo ancora oggi nell’attività amministrativa specie per i piccoli comuni e per quelli delle aree interne. Mettere assieme risorse materiali ed immateriali permette di raggiungere obiettivi maggiori. Per questo lodo pubblicamente i colleghi sindaci del Marmo Platano per un progetto collettivo riguardante la valorizzazione dei nostri bene artistici, storici, religiosi e ambientali”. Lo dichiara il sindaco di Muro Lucano Gerardo Mariani.
“Nel PSR Basilicata 2014-2020 , nello specifico nel terzo pacchetto con le sottomisure 7.4 e 7.5 vi sono risorse riguardanti investimenti per infrastrutture ricreative e turistiche e modernizzazione e estensione dei servizi di base per le popolazioni rurali – aggiunge Mariani – i beneficiari possono essere i singoli comuni ma anche quelli associati o comuni associati appositamente per accedere ai finanziamenti. La zona del Marmo – Platano presenta tutte le caratteristiche per poter creare un progetto comune che possa mettere assieme tutte le nostre risorse turistiche e ambientali e creare una rete di sinergie tra le comunità . Per questi motivi assieme ai primi cittadini di Balvano, Baragiano, Bella, Castelgrande, Pescopagano e Ruoti abbiamo deciso di creare una unione temporanea di Comuni e ideare assieme un percorso comune affinché possiamo investire assieme sullo sviluppo del turismo. La nostra area ha circa 30mila residenti, ma non ha una sala convegni, un cinema, un teatro, strutture ricreative ed altro. Unendoci possiamo affrontare meglio due problematiche.
La prima è quella che possiamo cercare di offrire ai turisti una migliore accoglienza e un pacchetto turistico amplio in modo da andare oltre al cosiddetto “turismo mordi e fuggi”. La seconda ,che è collegata, si tratta di poter affrontare assieme il dramma dello spopolamento delle nostre zone, specie dell’esodo giovanile. Collegate perché turismo e politiche per il turismo possono essere volano sia di sviluppo che allo stesso tempo creazione di beni materiali ed immateriali di miglioramento della qualità della vita”.
“ Ma ho ampliato l’invito – conclude Mariani – anche a ai sindaci oltre l’area del Marmo Platano con un appello ad unirsi ai comuni di Rapone, Ruvo del Monte e San Fele che hanno una continuità territoriale con la nostra ed anche delle caratteristiche nei percorsi turistici che possono amalgamarsi armoniosamente in un progetto comune”.

Bas 05

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio