Comune Pz: Nuovo piano Tpl, interviene Lofrano

punti apici 09/09/2016
ore 10:56
punti
AGR

AGR“L'approvazione del nuovo programma di esercizio del Tpl (Trasporto pubblico locale) su gomma era un momento atteso perché ci permette” – dichiara il consigliere di ‘Potenza Condivisa’ Vincenzo Lofrano – di mantenere fede agli impegni assunti allorché votammo, nel febbraio 2015, il precedente piano. Si tratta, dicemmo allora, soprattutto di un contenimento dei costi e l'impegno era di ritornare sulla problematica, valutate le criticità, ovvie perché si passava da 2.600.000 chilometri di percorrenza a 1.300.000, in uno con i suggerimenti degli utenti. Oggi onoriamo quell'impegno grazie al lavoro di tanti, gli uffici, l'assessore al ramo, i tecnici del gestore, i consiglieri comunali che non si sono risparmiati per dare il loro contributo, studiando il piano e confrontandosi, nella Commissione competente con i tecnici per delucidazioni e proporre soluzioni, alcune accettate, rispondenti alle esigenze dell'utenza, pur nel contesto di una spesa non modificabile. Il piano approvato sposa la filosofia della intermodularità gomma-impianti meccanizzati; prevede che ogni cittadino possa, con relativa facilità, raggiungere i principali poli attrattori cittadini come centro storico, ospedale, università, tribunale, ufficio imposte; non trascura le zone rurali, almeno quelle più popolose, con tre coppie di corse; cerca di sopperire alle criticità emerse nell'anno di esercizio passato. Pensiamo sia un buon piano, continua Lofrano, risolutivo? Certo che no. La viabilità cittadina, lo abbiamo sostenuto in precedenti occasioni, è un puzzle che andrà composto con pazienza e costanza coniugando da parte dell'Amministrazione la necessità di dare indicazioni, con l'umiltà di accogliere suggerimenti, pronti a valutare eventuali criticità e a porre in essere idonee correzioni. Non sfugge che tante contrade, con piccoli nuclei di residenti, non sono servite: i chilometri a disposizione purtroppo sono definiti e vi sono priorità; nel breve tuttavia potrebbero liberarsi chilometri da linee sottoutilizzate o ridondanti, che potranno essere utilizzati nelle aree rurali. Approvato il nuovo Piano abbiamo tutti – continua Lofrano – Amministrazione, gestore, noi consiglieri, un compito molto importante: informare per tempo e in maniera diffusa, completa e capillare, i nostri concittadini e tutti i possibili utenti delle novità del nuovo Tpl, affinché il mezzo pubblico divenga appetibile, facendolo preferire al mezzo privato, con vantaggi innegabili e facilmente intuibili, soprattutto in termini di qualità della vita. Questa Amministrazione sta lavorando, l'anatra zoppa sta camminando speditamente, secondo noi, nonostante le mille difficoltà quotidiane di vario genere, considerando quanto fatto nei due anni di consiliatura: anche l'accordo Regione-Comune per la soluzione definitiva del problema Bucaletto va nella direzione giusta e testimonia ancora una volta l'impegno dell'Amministrazione e l'attenzione dell'Ente Regione e del suo presidente per la città capoluogo. I parcheggi a pagamento e la raccolta differenziata ridaranno, mi auguro, un lavoro agli ex Socomer ed ex Facility. Questa Amministrazione ha chiesto sacrifici necessari – conclude il segretario dell’ufficio di presidenza – ma sono sicuro saprà dimostrare non solo di fare, ma di avere un’anima, di non dimenticare, nei limiti del possibile e del consentito, chi ha dovuto sopportare il peso maggiore di un difficile momento socio economico con la perdita del posto di lavoro”.

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio