Comune Mt, "Matera Capitale" su nuova giunta

punti apici 07/09/2016
ore 18:26
punti
AGR

AGR “Il senso di equilibrio e la fermezza del Sindaco nelle ultime ore hanno consentito che si varasse la Giunta senza che si smarrisse l'impronta civica del governo cittadino e ci fosse una distorsione dal significato e dal retroterra equivoci. E il senso di responsabilità e la consapevolezza della delicatezza della fase che la città vive ci obbliga ad un supplemento di impegno, impulso e vigilanza perché rimane ancora forte in noi la a volontà di salvare e onorare il mandato elettorale. E per questo il Sindaco e la maggioranza devono ritrovare la giusta rotta”. Lo scrivono, in un comunicato stampa, i consiglieri comunali del gruppo “Matera Capitale”, Saverio Vizziello e Angelo Cotugno.
“Si è persa l'occasione di cominciare a farlo rinunciando a ridurre il numero degli assessori e anzi conservandone quello massimo, avendo l'abilità di lasciare due gruppi consiliari fuori e di includere chi non ha rappresentanza consiliare. Incongruenze che lasciano aperte contraddizioni nella maggioranza, peraltro verso forze che hanno dato prova di coraggio e generosità nell'ultima tornata elettorale.
Così come si potevano dare altri segnali di rigore e sobrietà e ridefinire le deleghe in funzione degli obbiettivi strategici invece di ripiegare una ripartizione di ordinaria amministrazione, che renderà comunque necessaria qualche messa a punto.
Ora va rilanciata un'azione di governo che sia imperniata su progetti chiari, condivisi e definiti, con un coinvolgimento pieno, continuo e di merito dei gruppi consiliari di maggioranza, e la riapertura di un dialogo con la città, dalle categorie alle associazioni, dalle professioni alle periferie, dalle istituzioni culturali ai nuovi fermenti creativi.
Bisogna ricreare un clima di partecipazione e di entusiasmo nella città, superando uno stato che appare di difesa e chiusura.
Con l'opposizione va aperto un confronto sereno e trasparente in Consiglio Comunale evitando sia inutili esercizi di presunzione che opachi approcci.
Va costruito un raccordo efficace e leale con la Fondazione 2019, evitando sterili divisioni, ma esercitando con autorevolezza il ruolo che spetta alla città designata Capitale europea della cultura.
Con la Regione va ripreso e rinvigorito un rapporto che, abbandonando ogni vittimismo e campanilismo, consenta alla Città di consolidare la rete di relazioni e i meccanismi di coinvolgimento di tutto il territorio regionale nel percorso verso il 2019.
Appare altresì non solo utile, ma necessario un tavolo istituzionale che coinvolga tutte le rappresentanze lucane nel Parlamento e nel Governo per rendere davvero forte e corale la spinta ad accrescere l'impegno dello Stato in funzione dell'appuntamento del 2019.
Matera Capitale insisterà su questi punti e aprirà nei prossimi giorni un dibattito pubblico su temi importanti per la società materana, ritenendo che ognuno in questo momento é chiamato a produrre il massimo sforzo per il successo della sfida in cui é impegnata tutta la città, con coerenza e fermezza”.
bas04

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio