Matera, De Ruggieri presenta nuova giunta comunale

punti apici 07/09/2016
ore 18:18
punti
AGR

AGR “Il nuovo governo cittadino, come emerso nel corso degli incontri in base alle linee guida fornite dai componenti del Comitato Matera 2020, è rappresentativo delle aree consiliari presenti in consiglio comunale. Oggi concludiamo questo percorso, definendo un patto d’azione nel corso della prima giunta e siamo pronti a rilanciare l’attività per risolvere i temi in campo”. Così il sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri ha esordito, presentando la sua giunta nel corso di una conferenza stampa che si è svolta nella sala Mandela.
“Ci attendono due livelli di azione amministrativa che deve nascere e muoversi sia sotto il profilo della quotidianietà delle questioni e su quello dell’autorevolezza. Questo governo cittadino – ha precisato inoltre – si presenta operativo. Condividiamo ruoli, responsabilità e ambizioni”. Il sindaco ha poi elencato i nomi dei componenti del nuovo esecutivo e le relative deleghe, in parte composto da precedenti assessori (vedi elenco in allegato).
“Non ci sarà vice sindaco. Si tratta di un aspetto che non abbiamo evitato; questo esecutivo ha deciso di non avere questa figura. Questa giunta ha addosso il valore della responsabilità e il sentimento del sorriso. Vogliamo eliminare le astiosità che serpeggiano in città. Come sconfiggerle? Con l’azione, traducendo i temi in campo in soluzioni e iniziative concrete. Credo che la giunta abbia professionalità, competenza e passione, capaci di assumere questo valore e questa missione. Oggi chi governa – ha precisato ancora – se non ha la concezione del proprio ruolo come missione, è condannato a essere sconfitto. Sopravvivo e continuo a lavorare pur col peso dell’età per tre ragioni: ottimismo sfrenato, visione del futuro e il senso della missione che viene irrobustita da una profonda fede cristiana. Cadrò solo in consiglio comunale.
Ieri - ha poi descritto – abbiamo incontrato il Formez per l’attività che ci consentirà l’assunzione di 27 unità al Comune che tonificheranno l’attività del Comune”.
Rispondendo alle domande della stampa, il sindaco ha proseguito: “ Vorei che finito il solleone estivo, si trovi partecipazione con l’opposizione. Non si può proseguire col muro contro muro, perché Matera deve crescere e diventare modello; non possiamo essere al centro di risse paesane. Il duello fa perdere tempo e non costruisce. In quanto al logo 2019 – come sollecitato da una domanda – Il logo non si tocca dopo l’approvazione di un ordine del giorno del consiglio comunale.
In quanto alla governance della Fondazione, lunedì ci recheremo a Palazzo Chigi. In quell’occasione affronteremo il tema del direttore generale che si muove su due fronti e su cui andrà fatta chiarezza.
Pallazzo Chigi e il Mibact hanno compreso il valore rappresentativo della città e non possono pensare che ci siano duelli, risse, intimidazioni che non fanno lavorare. Una giunta a tempo indeterminato? Mai dire mai in politica – ha aggiunto Raffaello de Ruggieri – le evoluzioni della politica a volte sono acrobatiche. Dobbiamo solo lavorare, lavorare, lavorare”. Sulle scelte che hanno condotto alla scelta della giunta attuale il sindaco ha confermato: “Le scelte garantiscono la maggioranza perché i gruppi consilairi si sentono rappresentati in questo governo. Il termometro è stato il risultato del voto per l’assestamento di bilancio . Questa non è una giunta a tempo – ha assicurato infine il sindaco".
bas04 

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio