A Trivigno spettacolo teatrale per bambini

punti apici 29/08/2016
ore 13:07
punti
AGR

AGR Lo spettacolo “Occhio X Occhio e il mondo diventa cieco” sceglie l’anfiteatro della villa comunale di Trivigno, alle ore 21:30 del 30 agosto, per concludere il suo viaggio nei luoghi dell’accoglienza in Basilicata. Dopo una tappa a Venosa, va in scena a Trivigno la leggerezza della clowenerie per educare i ragazzi ai principi non violenti di Gandhi. L’ingresso è gratuito.
Due bambini che litigano per i pennarelli e due stati che si fanno la guerra per il petrolio hanno lo stesso principio di fondo. Si può capire il perché delle guerre o della paura verso lo straniero? Cos’è la vendetta? Cosa provoca l’aggressività? C’è un rimedio alla catena dell’odio? Il trio composto da Mohamed Kamara, Boutros Popos e Valerio Gatto Bonanni, con leggerezza e profonda comicità, pone in scena queste domande e proverà a mostrarci una via verso la tolleranza grazie alla musica, al dialogo e alla pazienza. La scrittura scenica è collettiva. Alla fine dello spettacolo segue un confronto con il pubblico.
“Occhio X Occhio e il mondo diventa cieco” è un’educazione sentimentale che permette di amare colui che prima si odiava. La proposta teatrale è dedicata al mondo dell’infanzia e vuole indagare tematiche universali come il perdono e la giustizia. Uno spettacolo che vuole recuperare la capacità di meravigliarsi, sognare e amare le piccole cose.
L’esibizione, di cui Trivigno sarà scenografia, fa parte del progetto Black Reality, nato cinque anni fa, con i registi Valerio Gatto Bonanni e Gianluca Riggi, e sostenuto dalla compagnia SemiVolanti. Quest’ultima è stata fondata a Roma nel 2004 da Valerio Gatto Bonanni, Federica Fiorenza e Jacopo Mosca, ma già dal 2011 aveva intrapreso un lavoro di integrazione e di inclusione sociale attraverso il teatro con ragazzi dell’Africa (Africa mediterranea e subshariana), Afghanistan, Bangladesh e Kurdistan.
Black reality arriva per la prima volta in Basilicata nel 2015, quando realizza il video “Pomodori Rossi e Braccianti in Nero. Tutorial per migranti”. In questa occasione incontra alcune tra le principali realtà agricole che si occupano di migranti e agricoltura, tra cui anche l’Osservatorio Migranti di Basilicata. L’intento è la promozione di una filiera etica nella produzione e distribuzione dei pomodori e dei prodotti agricoli, per non vedere più l’indegno spettacolo di sfruttamento e disumanità che, ogni anno, si ripete dal foggiano alla zona zona dell’Alto Vulture, di cui è emblematico il caso di Boreano, fino alla Campania.
bas04 

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio