Comune Pz: Servizi ad Acta, intervento di Giuzio

punti apici 29/08/2016
ore 10:14
punti
AGR

AGR“Che questa Amministrazione – spiega il capogruppo di Fratelli d’Italia Giuseppe Giuzio – dopo la svolta a sinistra fosse andata in confusione lo avevamo denunciato già da tempo. La ricerca continua di equilibri sta creando malcontento in tutti i settori e molti in giunta mostrano nervosismo e ansie per gli obiettivi che risultano sfuggenti e di difficile realizzazione. Si amministra da ‘commissari’ senza un briciolo di visione politica e spesso la mano destra non sa quello che fa la sinistra. Tanto è vero che da un lato si ritiene di internalizzare affidando all'Acta la gestione dei parcheggi; dall'altro, veniamo tacciati di superficialità, poiché riteniamo che non sia consigliabile esternalizzare lo spazzamento, per costi e funzionalità, mentre, l'assessore Coviello evidenzia che vi è per la stessa Acta un limite oggettivo, dato dal bilancio riequilibrato, a gestire servizi con nuovo personale. Una contraddizione palese: ci chiediamo, infatti, per quale ragione l'Acta può gestire i parcheggi con circa venti nuovi lavoratori e non potrebbe, invece, svolgere lo spazzamento in cui, tra l'altro, è specializzata. Ci troviamo di fronte alla dimostrazione di un'Amministrazione, quantomeno, contraddittoria nelle sue scelte. L'intervento, apparso sulla stampa, della Cisl, che conferma la volontà del Sindaco di voler impiegare (a questo punto si può immaginare momentaneamente e con contratti interinali) i ‘fuoriusciti dal mondo del lavoro’ per poi affidare all'esterno il servizio con un bando contenente norme che agevolino gli stessi, come esplicitato in una recente intervista d'assessore all'Ambiente (cosa per noi illegittima, come già denunciato, poiché crea disparità e un'indebita ingerenza della politica sui privati), conferma le nostre perplessità. Tali incongruenze ci impongono di proseguire la nostra attività consiliare per la ricerca di risposte esaustive; per tale ragione e al fine di fare, una volta per tutte chiarezza, in merito ai limiti imposti dalla normativa alla partecipata, ove non ci saranno date spiegazioni convincenti, non esiteremo a interpellare, per il tramite del signor Prefetto, il Ministero competente. È allo studio l'ipotesi di un quesito al fine di valutare se l'affidamento all'Acta della gestione delle aree di sosta a pagamento possa violare le prescrizioni del DM 241723 del 23/12/2015, relativo all'approvazione dell'ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato. L'Amministrazione non scambi il nostro ‘buon senso’ con ‘consociativismo’ e non sottovaluti la capacità critica di una opposizione che era stata costruita per governare e cambiare Potenza. Le linee guida sono sempre le stesse: trasparenza e legalità valori non negoziabili e non soggetti a mediazione alcuna.” conclude Giuzio.


Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio