Comune Mt, consiglieri centrosinistra su trasporto disabili e Tasi

punti apici 19/07/2016
ore 12:19
punti
AGR

AGRI consiglieri comunali del centrosinistra hanno portato in consiglio comunale di Matera due questioni importanti che interessano i cittadini materani: l’annullamento dell’aumento della TASI illegittimamente deliberato ad agosto 2015 e la delicata questione del trasporto dei disabili con mezzo speciale. Su entrambi i problemi, spiegano in un comunicato, i consiglieri del centrosinistra hanno presentato documenti sottoposti all’attenzione del consiglio. Sul trasporto disabili, dopo aver chiarito che non esiste nessuna relazione tra le risorse necessarie alla restituzione ai cittadini della TASI versata in eccesso e il finanziamento per questo delicato servizio, l’intero consiglio comunale ha deciso di approvare all’unanimità un atto di indirizzo che impegna sindaco e giunta a mantenere il servizio anche per l’anno scolastico 2016/2017 non facendo mancare in generale il sostegno alle politiche sociali.
Sulla sentenza del Tar Basilicata n.767/2016 che ha annullato le deliberazioni n. 56 del 28/08/2015 e n. 70 del 26/10/2015 di aumento della tassa sui servizi indivisibili (TASI) che a Matera per il 2015 e il 2016 fu portata dall'1 all'1,8 per mille , cioè con un aumento di ben l'80%, i consiglieri del centrosinistra hanno sottoposto al consiglio un ordine del giorno che innanzitutto impegna Sindaco e giunta comunale a individuare le modalità per procedere all’erogazione del rimborso delle somme versate in eccedenza dai contribuenti per il 2015 e per il 2016; conseguentemente impegna il dirigente del settore finanze del Comune di Matera a predisporre tempestivamente e nel totale rispetto di quanto stabilito dalle norme e dal regolamento comunale di contabilità generale ogni atto necessario a garantire il riequilibrio dei conti riferiti ai Bilancio del 2015 e del 2016 in modo da consentire alla Giunta Comunale ed al Consiglio Comunale, ciascuno per le sue competenze, di procedere alle deliberazioni conseguenti. L’ordine del giorno inoltre richiedeva all’avvocatura apposito parere circa la sus sistenza di reali e concrete ragioni di opportunità per ricorrere al Consiglio di Stato avverso la sentenza del TAR. La maggioranza su indicazione del Sindaco ha respinto questo documento evidentemente illudendosi di poter ancora procrastinare il termine entro il quale cominciare a restituire ai contribuenti le somme illegittimamente versate. Così non sarà, hanno sottolineato i consiglieri del centrosinistra, perché sin dal momento della pubblicazione della sentenza del Tar è possibile richiedere il rimborso. Ancora una volta dobbiamo registrare l’assoluta testardaggine degli amministratori che da una parte hanno tartassato i materani continuando un vero e proprio accanimento e dall’altra hanno squilibrato i conti del Comune e con l’appello al Consiglio di Stato lo espongono alle conseguenze di una lite temeraria.

bas 02


Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio