Nicoletti eletto nuovo segretario generale Cgil Matera

punti apici 17/06/2016
ore 16:24
punti
AGR

AGRE’ stato eletto oggi all’assemblea della Cgil di Matera alla presenza del segretario nazionale Nino Baseotto e del segretario regionale Angelo Summa il nuovo segretario generale Cgil Matera, Eustachio Nicoletti.
Nicoletti, eletto con il 90% dei voti, succede a Manuela Taratufolo. Già segretario generale FLC Cgil Basilicata, rappresenta una figura storica nell’organizzazione sindacale lucana, dove ha sempre dimostrato impegno, costanza, competenza e grande senso di appartenenza. Nicoletti accoglie l’eredità frutto del proficuo e intenso lavoro svolto da Taratufolo in questi anni con altrettanta assiduità e dedizione.
“Nei prossimi mesi ci vocalizzeremo su quelle che sono le tracce fondamentali dell’azione sindacale, come il Piano del lavoro regionale e l’aggiornamento delle linee programmatiche su cui impegnare la parte politica e amministrativa della nostra regione – afferma Nicoletti -  inserendoli nel discorso di Matera 2019 affinché sia linea direttrice nella coniugazione del mondo del lavoro con l’evoluzione culturale e turistica della città. E’ questa – continua - un’occasione internazionale per condurre Matera al traino non solo della sua provincia ma dell’intera regione, in un progetto più complessivo. In questo contesto il ruolo della Cgil è di intraprendere sicuramente un discorso dialettico con le altre associazioni e parti politiche istituzionali nella programmazione e attuazione delle attività, tenendo conto dei vantaggi derivanti da questa operazione e che toccano vari settori: infrastrutturale, della conoscenza, della sicurezza. La Cgil di Matera e l’organizzazione tutta sarà da stimolo per la classe politica affinché possa decidere bene e non in maniera autoreferenziale.
Accanto a Matera 2019 – conclude – la necessità del sindacato di adeguarsi ai bisogni attuali. La sfida che ci aspetta è quella di lavorare in rete con le categorie, i servizi e il territorio, con un’attenzione particolare ai giovani i cui bisogni vanno monitorati per dare risposte adeguate”.
Aggiunge il segretario nazionale Baseotto: “Il Mezzogiorno deve tornare al centro della politica nazionale. Serve un piano del lavoro che dia vita a duna nuova politica di investimenti orientati innanzitutto a colmare il grande deficit infrastrutturale”.

bas 02





Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio