Comune Pz, Simone (Psi): ridare la parola agli elettori

punti apici 15/01/2016
ore 15:20
punti
AGR

AGR“A Potenza si torni al voto piuttosto che continuare con questa farsa”. Lo afferma, in un comunicato stampa, Franco Simone, segretario della Federazione Psi di Potenza.
“Quello che si sta trascinando da mesi al Comune di Potenza – aggiunge Simone - è un vero e proprio spot per l'antipolitica, è un po’ il paradigma della crisi, forse irreversibile, del rapporto tra la Politica e i cittadini. Non può definirsi diversamente infatti uno spettacolo in cui si vede un sindaco eletto dalla Destra all'insegna del cambiamento duro e puro che si consegna del tutto a un pezzo del Partito democratico con l'unico obbiettivo di garantire la propria sopravvivenza politica. Votare il dissesto del Comune di Potenza e cercare in tutti i modi di screditare l'operato delle precedenti amministrazioni richiedeva e richiede un minimo di coerenza con i cittadini tentando di governare la città con le proprie idee e le proprie forze, cercando di volta in volta il sostegno in Consiglio comunale. Se invece in cambio del sostegno si chiedono e concedono posti in Giunta snaturando e sfumando ogni differenza politica allora forse conviene tornare immediatamente al voto e ridare la parola ai cittadini che nel 2014 hanno evidentemente votato invano. I socialisti di Potenza, che alle elezioni amministrative contribuirono ad eleggere i due rappresentanti della lista Socialisti e Democratici, chiedono che si metta fine a questa farsa in cui la nuova Giunta un giorno c'è e l'altro no restituendo ai potentini la possibilità di eleggere un nuovo sindaco e una nuova maggioranza. Se De Luca ha ormai abbandonato ogni sussulto "etico" siano i consiglieri comunali più avveduti a mettere fine a questo balletto, promuovendo una raccolta firme per per dimettersi e provocare così lo scioglimento dell'amministrazione comunale”.
bas04
  

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio