Comune Pz:Raccolta differenziata, interrogazione di Campagna

punti apici 27/11/2015
ore 13:36
punti
AGR

AGRIl consigliere del Centro Democratico Pietro Campagna ha presentato un’interrogazione riguardo al tema rifiuti e, in particolare, all’aspetto della raccolta differenziata attraverso al quale chiede “i motivi che hanno determinato un ritardo di ben diciotto mesi - dalla deliberazione della Giunta Regionale - solo per avviare una limitata fase sperimentale. Se da tale ritardo siano derivate penalizzazioni per il Comune in termini di riduzione dell'originario finanziamento e in quale misura, come e in quali tempi l'Amministrazione intende superare le difficoltà di natura logistica evidenziate del dimissionario Direttore generale. Con quale forza lavoro si intendono affrontare la fase sperimentale e le sue successive estensioni territoriali sino alla totale attuazione del progetto e, qualora si renda necessario acquisire ulteriori operatori, come lo stesso progetto Conai peraltro prevedeva, con quali procedure l'Azienda dovrà acquisire tale personale e in quali tempi”. In premessa il consigliere ricorda che “con deliberazione numero 587 del 20 maggio 2014 la Giunta Regionale di Basilicata ha ammesso a finanziamento il progetto di sviluppo del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti urbani dell'Area Metropolitana di Potenza, attribuendo al sub-ambito operativo 1) della Città di Potenza risorse per complessivi 5.469.041 di euro. Gli organi di stampa hanno riferito che solo dal prossimo mese di Gennaio 2016 dovrebbe partire una sperimentazione del servizio di raccolta differenziata, che riguarderà appena 1000 cittadini di alcuni quartieri periferici, e solo in una successiva fase, temporalmente non definita, tale servizio dovrebbe essere esteso ad un target maggiore”. Campagna prende inoltre atto “delle motivazioni che sono alla base delle dimissioni, presentate dall'ingegner Silvio Ascoli dalla direzione generale dell'Acta, che lasciano presagire serie difficoltà nell'attuazione del progetto Conai sulla differenziata porta a porta, dal quale la Città attende un sensibile contenimento dei costi e quindi delle tariffe del servizio”.


Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio