Viggiano, approvato Regolamento urbanistico

punti apici 02/10/2015
ore 09:19
punti
AGR

AGR"Il Consiglio Comunale di Viggiano ha chiuso l’iter di approvazione del Regolamento Urbanistico, dopo sessanta giorni dalla Sua adozione, ha valutato le osservazioni giunte dai cittadini, ed approvato nel suo complesso il regolamento". Lo rende noto lo stesso Comune, spiegando che il Regolamento Urbanistico "votato dall’assemblea sostituisce il precedente Piano Regolatore Generale adottato dal Comune di Viggiano nel 1987 diventato ormai obsoleto a seguito delle numerose variazioni legislative intervenute negli anni, oltre che per le modalità costruttive nel rispetto dei nuovi criteri di efficientamento energetico degli edifici" e che "ha recepito in toto i principi dettati dalle disposizioni vigenti che hanno introdotto in particolare il concetto di rispetto del suolo".
"L’amministrazione guidata dall’Avvocato Cicala - si legge nel comunicato - ha saputo chiudere un iter di studio (geologico, urbanistico, idrico, di Protezione Civile) che si protraeva ormai da troppi anni, i primi incarichi furono affidati dalle precedenti amministrazioni nei primi anni 2000. A Viggiano non si è mai approvato il R.U. perché il criterio del rispetto del territorio non è mai stato preso in seria considerazione.  Al punto che oggi se il Comune di Viggiano non avesse premuto sull’acceleratore si sarebbe “commissariato” il regolamento urbanistico trasferendone la sua adozione alla regione Basilicata. Evidentemente alle precedenti amministrazioni viggianesi piace il sostantivo commissariamento. L’unica loro forma di “autonomia” avviene con substantivus. L’amministrazione Cicala è stata brava a mediare tra nuovo consumo del suolo e perequazione delle aree, evitando che la Regione avocasse a se tale provvedimento cancellando ogni possibilità di nuove costruzioni: siano esse private o pubbliche. Un vecchio modo di gestire il territorio e la sua programmazione che scaricano ad altri Enti e/o Istituzioni le loro inefficienze e responsabilità, modi di fare che invece non appartengono all’attuale amministrazione comunale".

bas 02

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio