CinemadaMare Basilicata, tappa conclusiva a Venezia

punti apici 01/09/2015
ore 16:15
punti
AGR

AGRCinemadaMare Basilicata arriva a Venezia per il sesto anno consecutivo. Il festival, in collaborazione con Istituto Luce Cinecittà, Mibact - Dipartimento Cinema, comune di Venezia e la 72a Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica, si avvia alla sua conclusione nella location più importante e prestigiosa del cinema in Italia. Dopo Lazio (Cerveteri), Abruzzo (Francavilla sul Mare), Campania (Marina di Camerota), Marche (San Benedetto del Tronto), Valle d'Aosta (Aosta),  Basilicata (Maratea, Guardia Perticara, Muro Lucano e Nova Siri) e Piemonte (Vercelli) “il più grande raduno di giovani filmmakers provenienti da tutto il mondo" approda in Veneto per la sua ultima tappa della XIIIa edizione.
Dal 02 al 12 settembre, a Venezia, protagonisti indiscussi saranno i 67 filmmakers provenienti da tutto il mondo (Italia, Indonesia, Kenya, Spagna, Lituania, Ungheria, Polonia, Gran Bretagna, Nuova Zelanda, Georgia, Argentina, Tunisia, Ecuador, Serbia, Russia e USA) al seguito del festival, ma anche i talenti lucani di Ciak Basilicata (il progetto di formazione curato da CinemadaMare) che presenteranno in anteprima i loro film: "Tutti gli uomini hanno un prezzo" di Andrea Filardi, "Love Trip" di Nicolò Montesano, "Il segreto di Kasper Khol" di Camern Cirigliano, "Different" di Rocco Tolve e "Vuoi giocare con me" di Maurilio Muscillo. Con loro anche altri giovani lucani che hanno collaborato alla realizzazione dei film: Vincenzo Acinapura, Rossella Irenze, Pietro Micucci, Gabriele Cirigliano, Lucia Laurenzana e tanti altri.
Le proiezioni dei film avverranno nel prestigioso hotel Excelsior di Venezia (il salotto più importante della Mostra - nello spazio Luce Cinecittà). Qui verranno proiettati i migliori film realizzati a CinemadaMare Basilicata durante il festival.  Un'importante occasione, dunque, per promuovere i film realizzati in Basilicata e i filmmakers lucani. A Venezia, inoltre, ci sarà la Weekly Competition (la competizione settimanale che premia il più bel film realizzato durante ogni singola tappa), la competizione che ha trasformato CinemadaMare nel più grande centro itinerante di produzione cinematografica digitale. Solo nelle tappe lucane di Maratea (35), Guardia Perticara (32) e Nova Siri (35), infatti, sono stati realizzati ben 102 film, tutti ideati, scritti, girati e montati in Basilicata dai filmmakers presenti al festival. Infine, anche quest'anno CinemadaMare ha messo su una giuria internazionale per assegnare il “LeonedaMare” al miglior film del festival di Venezia. Tra i 10 componenti troviamo la giornalista lucana Milena Manicone, che da qualche settimana si è unita alla carovana del festival.
CinemadaMare. CinemadaMare è un festival nato nel 2003 in Basilicata e diventato nel corso degli anni il “più grande raduno di giovani filmmaker provenienti da tutto il mondo”. Quest'anno è giunto alla XIII edizione. Si tratta di un Festival cinematografico itinerante attraversa tutta l'Italia e si conclude al Lido di Venezia, durante la Mostra del Cinema. Dura 80 giorni e viaggia per circa 4.000 km, portando con sé, contemporaneamente, circa 100 autori/filmmaker (registi, attori, tecnici, sceneggiatori, operatori, fonici, scenografi, truccatori e produttori), che vengono in Italia, ogni estate, a girare i loro film. In più, ogni sera, per 80 sere, si fa cinema all’aperto e gratuito per tutti, in una delle piazze più caratteristiche della città o del piccolo comune che ospita la rassegna.

bas 02



Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio