Comune Pz: situazione immigrati a Potenza, interviene Giannizzari

punti apici 27/07/2015
ore 13:53
punti
AGR

AGR“Una situazione che deve essere tenuta comunque sotto controllo, al di là dei buonismi o degli strumentalizzatori pronti dietro l'angolo a colpire per screditare chi della questione ne fa un fatto serio, da trattare come tale. Purtroppo sono rimaste senza le adeguate risposte le richieste che ho avanzato” evidenzia il capogruppo del Movimento 5 Stelle nel Comune di Potenza, Savino Giannizzari. “Ho chiesto più volte, sia formalmente sia informalmente alla presidente della Commissione consiliare competente per materia, Lucia Sileo, di conoscere i dati precisi riferiti alla situazione degli immigrati a Potenza. Mi riferisco ai così detti richiedenti asilo politico in attesa di essere valutati per poi essere considerati profughi o irregolari. Le mie richieste hanno ricevuto risposte generiche dando, quindi, il chiaro e inequivocabile senso della conoscenza non approfondita di una situazione che potrebbe comunque esplodere, sfuggendo al controllo. Un primo segnale lo si è avuto nei giorni scorsi, quando a Rione Lucania sono dovute intervenire le forze dell'ordine per sedare una rissa fra immigrati, che ha visto l'arresto di uno di questi. Una rissa a suon di bottiglie rotte che ha coinvolto un quartiere che li ospita in modo civile e fraterno. I residenti lasciano che quei sventurati ragazzi, che probabilmente hanno dovuto attraversare il mare per tramite della malavita, usino le strutture anche fin oltre le regole che loro stessi si sono dati. Sono ospitati in appartamenti privati in affitto della Prefettura nel quartiere e sono, naturalmente, liberi di usare i servizi del quartiere con l'aiuto di chi ci vive. Ma, non è possibile che l'Ente supremo del territorio di Potenza, l'Amministrazione comunale e la preposta Commissione permanente, non sappiano esattamente quanti sono e dove sono. Non è accettabile, in una situazione come quella che si vive in città, con ragazzi di altre culture e abitudini, non poter controllare il territorio anche per loro come avviene per qualunque altro cittadino regolare” conclude Giannizzari.

bas 02

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio