COLDIRETTI SU ALBICOCCHE DALLA SPAGNA

punti apici 19/05/2015
ore 13:27
punti
AGR

AGRColdiretti Basilicata comunica che puntuali come ogni anno sono arrivate le albicocche dalla Spagna. Sono primizie di importazione, una “chicca” della distribuzione, grande e piccola, italiana e non. Vendute spesso in offerta, a volte anche sottocosto, per attirare consumatori impazienti alla ricerca della primizia a basso costo. Consumatori che diventano spesso vittime delle strategie commerciali basate su un prodotto “civetta” con il prezzo ribassato e sul ricarico di altri. Purtroppo, ogni tanto, chi importa o chi distribuisce queste primizie, si “dimentica” di scrivere da dove vengono o “si sbaglia” e magicamente diventano albicocche italiane. Le regioni più importanti per la produzione di Albicocche sono l'Emilia Romagna, la Campania e la Basilicata, che rappresentano ognuna circa il 25% della produzione nazionale. In Basilicata la coltura è in notevole crescita nel Metapontino, con l’impianto di numerose nuove varietà, in particolare a frutto rosso-arancio, anche se molti impianti non sono ancora in produzione e quest’anno si registra un calo produttivo causato dalle avverse condizioni climatiche. Secondo Coldiretti di Basilicata non è solo un problema di origine falsificata, anche se basterebbe già quello. E’ anche un problema di ordine fitosanitario, se è vero che queste produzioni perdono la loro identità, la loro rintracciabilità, con tutti i rischi, anche fitosanitari, del caso.
bas 03

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio