FIM, FIOM E UILM SU ACQUISIZIONE FIREMA

punti apici 10/03/2015
ore 15:45
punti
AGR

AGRFIM, FIOM e UILM Potenza e RSU FIREMA Tito comunicano che ieri presso il Mise si è svolto un incontro con la gestione commissariale e con la compagine aziendale che ha presentato l’offerta per acquisire Firema. La newco che si chiamerà Firema Costruzioni Ferroviarie è composta al 70% da Bluetec (gruppo Stola)e al 15% da Cometav e da Miri. Nel corso della riunione si sono presentati i rappresentanti degli azionisti e, successivamente, è stato illustrato in termini generali il piano industriale che sarà oggetto di ulteriori approfondimenti a partire dal prossimo incontro fissato per il 17 marzo alle ore 15.00 sempre in sede ministeriale. La proposta prevede una prospettiva occupazionale per 403 lavoratori sugli attuali 522 del gruppo e richiede una revisione di alcune voci salariali. Su questi punti le Organizzazioni sindacali e le RSU invece ritengono che sia fondamentale trasferire nella nuova Società l’intera forza e mantenere le attuali retribuzioni in quanto i lavoratori hanno già sopportato abbastanza il peso della crisi del Firema.
Per queste ragioni – si legge nella nota - nell’assemblee svolte nello stabilimento di Tito dove sono state illustrate le prospettive aziendali, le lavoratrici e i lavoratori hanno rigettato le proposte fatte dalla futura azienda e hanno convenuto unitamente alle OO.SS. e le RSU di stabilimento di indire lo stato di agitazione con un ora di sciopero, in previsione del prossimo incontro del 17 Marzo 2015 al MISE, affinché si apra una discussione vera sul Piano Industriale a garanzia del futuro industriale e occupazionale dello stabilimento, salvaguardando le competenze e le professionalità acquisite e il salario, per un rilancio vero del gruppo all’interno del settore ferroviario.
bas 03

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio