SEMINARIO FONDI EUROPEI 2014/2020 E CONTRATTAZIONE SOCIALE

punti apici 16/01/2015
ore 18:05
punti
AGR

AGR

Si è tenuto il 15 gennaio scorso, presso la Cgil di Via del Gallitello, a Potenza, il seminario FONDI EUROPEI 2014/2020 E CONTRATTAZIONE SOCIALE.
Il seminario è stato un momento di puntuale approfondimento e di coinvolgimento di tutte le Leghe SPI (Sindacato Pensionati Italiani) e delle categorie della Cgil, in un processo di crescita condivisa, sull’importanza ed il corretto utilizzo dei Fondi Europei che, in una Regione come la Basilicata, sono un’opportunità da utilizzare, come veicolo per lo sviluppo e la crescita sociale ed economica.
I lavori della giornata sono stati aperti da Nicola Allegretti e Mario Sai, rispettivamente Segretario Generale SPI Cgil Basilicata e Responsabile Nazionale SPI Cgil per Politiche dei Fondi Strutturali Europei, che hanno tracciato un quadro chiaro della Politiche dei Fondi Strutturali Europei, del ruolo dello SPI e della CGIL esercitato nella redazione dei Piani Operativi regionale e nazionale del Fondo Sociale Europeo e della Contrattazione Sociale da sviluppare a livello territoriale nel campo del welfare e assistenza sociale per i pensionati e per i soggetti svantaggiati.

L’Unione Europea, il17 dicembre 2013, ha approvato i nuovi regolamenti per la politica di coesione da sviluppare nel periodo 2014-2020 investendo ben 325 miliardi di euro.
Tenendo conto del contributo finanziario di ciascuno Stato membro e dell’effetto leva degli strumenti finanziari, le risorse movimentate dovrebbero superare i 500 miliardi di euro,
ed è in questa cornice che si sviluppa oggi l’attività di analisi e proposta del sindacato più rappresentativo in Europa.
Gli obiettivi da raggiungere, in stretta coerenza con la strategia Europa 2020, riguardano la crescita e l’occupazione, l’inclusione sociale e la lotta alla povertà.
Il pacchetto legislativo emanato introduce importanti cambiamenti in quanto crea un forte coordinamento della programmazione dei fondi comunitari coinvolti ed in particolare, per gli interventi destinati ad anziani e minori, tra FESR (Fondo europeo di sviluppo regionale), FSE (Fondo sociale europeo).
Nel corso della giornata ci si è soffermati sull’esame dell’Obiettivo Tematico 9 e sulle azioni per promuovere l’inclusione sociale e rispondere adeguatamente all’aumento dei bisogni di cura e assistenza connessi all’invecchiamento della popolazione.
bas 03

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio