Federconsumatori Basilicata su caso black-out Enel 2003

punti apici 07/10/2014
ore 14:00
punti
AGR

AGRL’ufficio legale di Federconsumatori Basilicata fa sapere in una nota che “sono i titoli esecutivi (cioè le sentenze) ritualmente notificati a legittimare valide pretese creditorie” e quindi invita i cittadini lucani coinvolti nel black-out Enel del 2003 “a non costituirsi in alcun giudizio, fin quando sono recapitate soltanto lettere di recupero credito inviate da società incaricate dall’Enel”.
In merito alla vicenda “del blackout Enel del 2003, che coinvolse anche cittadini lucani che, loro malgrado, “furono utilizzati dal legale incaricato non solo per una semplice conciliazione, ma strumentalizzati per delle cause vere e proprie”, la Federconsumatori (che offre consulenza lunedì prossimo nella sede di via del Gallitello a Potenza) ricorda che “la sentenza di primo grado, presso i giudici di pace fu a favore dei cittadini, ma in molti casi gli assegni furono incassati dall’avvocato stesso, in palese violazione della legge”.
Successivamente “L’Enel decise di ricorrere in Appello e ottenne un ribaltamento delle sentenze emesse dai giudici di pace, con conseguente addebito delle spese di giudizio ai cittadini. Federconsumatori, quindi, spiega che “se è stata notificata a casa soltanto la lettera di una società di recupero crediti recante in oggetto: “contenzioso blackout del 28/09/2003 – Richiesta di pagamento”, non bisogna essere intimiditia dalla avvertenza “trascorsi 15 giorni dalla ricezione della presente, Enel Distribuzione si vedrà costretta ad agire in giudizio nei suoi confronti, senza ulteriore avviso, per il pagamento di quanto dovuto con aggravio di interessi e spese legali”, ma allo stesso tempo non si sottovalutare neanche le parole “esecuzione di Sentenza n…”.
“In altre parole - spiega Federconsumatori - è possibile che il presunto rimborso per il disservizio subito dal consumatore sia stato incassato non dall’utente ma da altri sedicenti avvocati, ma non sempre è altrettanto possibile dimostrare il torto subito quando esiste un giudicato”.

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio