Comune Pz, Carretta su progetto CONAI

punti apici 20/12/2013
ore 14:47
punti
BAS

BAS“L’approvazione da parte della Giunta Regionale di Basilicata, avvenuta circa un anno fa, del tanto atteso finanziamento di circa 9 milioni di euro da investire nel progetto per lo sviluppo della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani nell’area metropolitana di Potenza, è finalmente giunta alla pubblicazione a breve del bando, facendoci ben sperare nella soluzione del problema dello smaltimento dei rifiuti, mettendo finalmente in campo una nuova strategia di raccolta e differenziazione, che è già stata ben avviata dal nuovo management dell'Acta".
Così il capogruppo del Pd Gianpaolo Carretta il quale ricorda che “il bando riguardante esclusivamente il servizio nella città di Potenza sarà distinto da quello riguardante i nove comuni dell'area metropolitana, con Potenza sempre come capofila. Alla città saranno forniti nuovi cassonetti ed automezzi e verranno realizzate piattaforme ecologiche per favorire anche lo sviluppo della raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio. Pur rimanendo, nel nostro comune, le questioni da affrontare sempre quelle di ordine strategico, incrociando le competenze provinciali con quelle regionali, come la riconversione dell’inceneritore in termovalorizzatore di nuova generazione, l’ampliamento della discarica di Pallareta o la realizzazione di una nuova che possa servire il bacino di Potenza centro, la sensibilizzazione dei cittadini, l’educazione al saper raccogliere e separare i rifiuti, attraverso le varie campagne promosse dall’Acta, sembrano essere ben percepite e finalizzate a migliorare oltremodo la qualità del servizio nella città.
Ricordiamo che, nonostante le note difficoltà economiche – conclude- l'Amministrazione comunale di Potenza si è sempre impegnata per l'innalzamento e la qualità del servizio e, pur naturalmente auspicando risultati sempre migliori, siamo certi che, con l'avvio del Progetto Conai, aumenterà notevolmente la percentuale della raccolta differenziata, che, per il momento si attesta intorno al 25-27 per cento".
bas 02
  

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio