Cisl Fp su situazione precari in Regione

punti apici 14/11/2013
ore 18:15
punti
BAS

BASSulla questione dei precari della Regione, la Cisl Fp ritiene necessario “mettere subito al lavoro la nuova Commissione e chiudere le selezioni in tempi brevissimi, al massimo entro novembre”.
E’ quanto si legge in una nota stampa della segreteria Generale Regionale della Cisl Fp.
Secondo l’organizzazione sindacale “occorre insediare con urgenza il tavolo congiunto con il sindacato e le rsu della Regione per determinare, per i prossimi anni, il reale fabbisogno di collaboratori esterni, potendo e dovendo contare sui molti dipendenti regionali che possiedono i giusti requisiti professionali ed hanno acquisito le esperienze lavorative per occuparsi efficacemente della gestione dei fondi europei, ma sinora ne sono stati estromessi per giustificare i collaboratori esterni”.
Per la Cisl-Fp sarebbe “molto più onesto indicare ai precari la necessità di puntare verso altre prospettive.
I collaboratori esterni non possono, infatti, pretendere di avere retribuzioni molto più elevate rispetto ai dipendenti regionali i quali si sentono assai mortificati poiché esclusi dalla gestione dei fondi europei".
Per la Cisl, infine, "invece di erogare ai precari compensi fino a 4.000 euro al mese, si possono dimezzare le loro retribuzioni ed offrire opportunità di lavoro ad un numero doppio di giovani laureati".

bas 06

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio