Precari Regione, Cisl e Uil: indispensabile proroga contratti

punti apici 01/11/2013
ore 11:59
punti
BAS

BASI segretari generali della Cisl e della Uil di Basilicata, unitamente ai segretari generali delle federazioni di categoria Cisl Fp e Uil Fpl, intervengono sulla vicenda della selezione dei 50 assistenti tecnici del Po Fesr.
Precisano che "da tempo avevano espresso la loro contrarietà riguardo alla decisione inopportuna della Regione di procedere alla selezione in pieno periodo elettorale. Sempre la Cisl e la Uil – continuano – avevano altresì ribadito la necessità di prorogare per almeno sei mesi i contratti in scadenza il 31 ottobre”.
“A tal proposito – dichiarano i dirigenti di Cisl e Uil – le fughe in avanti e la ricerca di primogeniture di qualche sindacato, evidentemente smanioso di protagonismo, non giovano affatto alla causa dei lavoratori e neppure agli interessi dei cittadini e delle imprese lucane. La nostra preoccupazione maggiore, nella malaugurata ipotesi di una mancata proroga dei contratti, riguarda il rischio concreto che la Regione Basilicata possa perdere decine di milioni di euro di fondi europei, assolutamente indispensabili al mondo del lavoro e delle imprese, che faticosamente tentano di uscire dalla crisi”.
“Non vogliano neppure sottacere – concludono – il fatto che questi professionisti precari possano ora trovarsi senza un'occupazione dopo una lunga esperienza lavorativa all'interno della Regione e dopo aver sostenuto in passato molteplici prove di selezione”.
bas 02

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio