Cia Basilicata su “Spesa in campagna”

punti apici 17/09/2013
ore 11:22
punti
BAS

BASFare la spesa in campagna conviene. Lo rende noto la Cia di Basilicata che in una nota spiega“ Si risparmia fino al 30 per cento. Dalle verdure alla frutta, dal latte fresco ai formaggi, al vino, dall’olio d’oliva al pane, alla pasta ai dolci fatti in casa, dalle marmellate alle conserve. In fattoria si acquista a prezzi molto più contenuti rispetto a quelli praticati nei supermercati, nei mercati rionali, nei negozi tradizionali, ma, soprattutto, c’è la garanzia della qualità e della freschezza. Una scelta sulla quale è d’accordo il 71 per cento degli italiani. Verso questi obiettivi prioritari si articola e si sviluppa il progetto “La spesa in campagna”, una rete di aziende che vendono direttamente ai cittadini. Un progetto promosso dalla Cia-Confederazione italiana agricoltori e rilanciato in occasione della VII Festa nazionale dell’Agricoltura a Teramo”.
Si tratta – precisa la Cia -  di un progetto molto importante già avviato sperimentalmente in Basilicata da qualche tempo con l’adesione di una ventina di aziende, in gran parte agrituristiche e sul quale puntiamo con la massima decisione. Con il progetto  si punta a favorire inoltre l’incontro tra città e campagna, attraverso la valorizzazione dei territori rurali.
L’efficacia della spesa in campagna è dimostrata anche dagli orientamenti dei cittadini che, secondo i risultati preliminari di un’indagine della Cia, hanno dimostrato fiducia (appunto, il 71 per cento) nei confronti degli imprenditori e negli acquisti direttamente in fattoria.

BAS09

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio