Ilva: Tortorelli (Uilm), effetti anche su industria lucana

punti apici 14/09/2013
ore 12:00
punti
BAS

BAS“I metalmeccanici lucani sono con i circa 1.500 addetti del gruppo Riva messi in libertà e sono fortemente preoccupati dell’effetto domino che la vicenda potrebbe avere su tutta l’industria manifatturiera italiana e quindi anche della nostra regione, oltre che su numerosi comparti artigiani”. Lo sostiene il segretario regionale della Uilm lucana Vincenzo Tortorelli, in merito alla vicenda Ilva, “aggiungendo che “i metalmeccanici lucani parteciperanno alle iniziative di mobilitazione nazionale che saranno decise”.
Nell’evidenziare che “la più grande industria siderurgica della Basilicata, lo stabilimento di Potenza, non risente direttamente della crisi dell’Ilva in quanto è del tutto autonomo sul piano produttivo-commerciale”, Tortorelli aggiunge che “ciò non diminuisce la nostra apprensione perché è il nostro Paese che rischia di uscire dalla filiera dell’acciaio, una filiera che negli ultimi decenni si è già notevolmente ridimensionata e sente il fiato sul collo della competizione europea e mondiale. Dunque temiamo una ripercussione negativa sulla produzione siderurgica nazionale e sugli approvvigionamenti d'acciaio utili alle imprese manifatturiere italiane ed estere con i comprensibili effetti diretti ed indiretti sull’occupazione”.
bas 02

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio