Potenza, associazione Pensionati Coldiretti su ticket sanitari

punti apici 11/07/2013
ore 13:13
punti
BAS

BASIl Consiglio direttivo dell'associazione regionale pensionati Coldiretti di Basilicata rende noto di giudicare positivamente l’eliminazione della quota fissa aggiuntiva a ricetta per la specialistica ambulatoriale ma di considerare penalizzante e discriminante la rimodulazione del ticket sulla farmaceutica. A decorrere dal 1° luglio, fatta eccezione per quelle persone che soffrono di patologie croniche riconosciute e che non pagheranno i farmaci, non ci sarà più una esenzione totale e pertanto tutti gli altri cittadini pagheranno un contributo minimo di uno o due euro in base al reddito familiare.
“Far pagare un euro per ogni ricetta a quei cittadini che hanno una pensione di importo inferiore ai 500 euro e quindi un reddito annuo pari o inferiore agli 8.263,31 euro - ha detto il presidente dell’associazione Pensionati Leonardo Gorgoglione  - significa voler aggravare la loro già precaria situazione economica che giorno dopo giorno diventa sempre più critica ed insostenibile a soddisfare le minime e vitali esigenze quotidiane. Una valutazione più attenta andava fatta dal Governo. Auguriamoci che lo spirito di solidarietà che anima i nostri amministratori possa portare ad una benevola modifica del provvedimento, assicurando a tutti una sanità equa e solidale a partire dalle prestazioni sanitarie che necessariamente dovranno essere erogate in tempi ragionevoli e brevi ed eliminando così i lunghissimi, insostenibili e dannosi tempi di attesa”.

BAS09

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio