Dell'Acqua (Adesso! Democratici lucani!) su infrastrutture

punti apici 08/07/2013
ore 14:10
punti
BAS

BAS“Il tessuto produttivo e, più in generale, la crescita complessiva del territorio, sconta un atavico gap infrastrutturale che non gli consente di accedere agli snodi logistici portuali, aeroportuali, ferroviari e stradali, che pure circondano la Basilicata: aeroporti di Bari Palese e di Salerno Pontecagnano; porti merci di Taranto, Salerno e Gioia Tauro; porti passeggeri di Napoli, Salerno e Bari; alta velocità di Salerno e interporto ferroviario di Bari; autostrada A14 a Candela. Ma anche i collegamenti tra le aree maggiormente antropizzate (Potenza, Matera, metapontino, lagonegrese, Vulture melfese, aree industriali di Melfi e della Valbasento) sono ancora oggi alquanto inadeguati.
Tra gli interventi proposti nel programma di ‘Adesso! Democratici lucani’, si inserisce anche la proposta di intervenire per rimuovere il desolante e vergognoso stato in cui versa la tratta ferroviaria fantasma tra Matera e Ferrandina. Percorrere la strada statale Matera-Ferrandina - anch’essa oramai inadeguata e da allargare - volgere lo sguardo sull’ameno paesaggio collinare e vedere quel manufatto della linea ferroviaria abbandonato a sé stesso è davvero triste. Così come altrettanto triste appare al visitatore di Matera, fermarsi allo Scalo di Ferrandina, tra gli sterpi ed il buio desolato. Sono passati alcuni decenni da quando incominciarono i lavori ed almeno una generazione è già passata ma temiamo che la fine non la vedremo più. Per Matera e il suo territorio questa linea rappresenta un tassello infrastrutturale importante per il rilancio delle politiche di sviluppo”. E’ quanto si legge in un comunicato di Franco Dell’Acqua, presidente regionale pro tempore di ‘Adesso! Democratici lucani’.

bas 06

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio