Segnala ad un amico stampa

(RegioneInforma) MATERA. IL PREMIO UNITEP 2005 ASSEGNATO AL SEN. ANGELO ZICCARDI

29/10/2005 12:53Il Premio conferito dall’Università della Terza Età e della Educazione Permanente di Matera

ACR"Il destinatario del premio UNITEP 2005 è il sen. Angelo Ziccardi, un protagonista nella lotta per la emancipazione dei braccianti e dei contadini meridionali e per il riconoscimento dei diritti dei lavoratori. Dopo la premiazione, per il 2004, di Mario Trufelli, giornalista ed esponente di rilievo della cultura lucana,il riconoscimento di quest'anno va a un significativo esponente del mondo della politica e del lavoro. Nato a Irsina il primo Maggio del 1928, giovane studente liceale nell'immediato dopoguerra, agli studi dei classici associa subito l'idea della libertà e della giustizia per gli oppressi, allora tanto numerosi, nella realtà sociale del Mezzogiorno. Entrato a far parte del movimento democratico della provincia di Matera, con l'iscrizione al PCI ne assume, nonostante la giovane età, il ruolo di dirigente, una scelta di vita, che lo vede impegnato nel settore bracciantile, la categoria meno tutelata tra gli stessi lavoratori. Svolge infatti un ruolo di primo piano nella Federbraccianti di Matera, partecipando attivamente alle lotte per la terra sia nel Metapontino che nella montagna materana, tanto che oggi può essere considerato come uno degli artefici della Riforma agraria a Matera e provincia. Nel 1952 viene eletto Consigliere alla Provincia di Matera (la prima Assemblea provinciale del secondo dopoguerra) ma, per le sue spiccate e riconosciute capacità e per la sua intelligenza politica, viene chiamato a Napoli a dirigere l'Associazione Provinciale dei Contadini e nel 1958 a Roma, dove diventa componente della dirigenza nazionale del Federbraccianti e dell'Alleanza dei Contadini, Alla fine degli anni Sessanta, torna in Basilicata, per dirigere, in qualità di segretario, la Federazione materana del PCI. Eletto consigliere regionale nella prima legislatura del 1970, è tra i "padri fondatori" della Regione Basilicata. Nel 1972 è candidato ed eletto Senatore della Repubblica. Nel gruppo parlamentare comunista di Palazzo Madama svolge un ruolo importante quale esperto di questioni agricole, pur senza trascurare altri problemi, quale quello pressante della disoccupazione giovanile, per la quale è estensore e primo firmatario della legge 285. Ultimato il mandato parlamentare, che espleta per tre legislature, si dedica alle problematiche degli Enti Locali, presiedendo la Lega Regionale delle Autonomie Locali. Sulle tematiche del lavoro e dell'occupazione, pubblica i volumi "Territorio, sviluppo e occupazione" e "Politica attiva del lavoro – Le funzioni degli Enti locali" stampati ambedue dalle edizioni delle Autonomie. Ideatore e fondatore della Consulta nazionale dei piccoli Comuni, con questo strumento ha contribuito a rafforzare su tutto il territorio nazionale l'attenzione per la salvezza e difesa dei piccoli municipi, un problema dell'Italia industriale e tecnologica. Oggi Angelo Ziccardi segue con attenzione il dibattito politico e culturale meridionale, contribuendo alla sua vivacità quale studioso e testimone della storia sociale del secondo dopoguerra nel Mezzogiorno, nella provincia e nella città di Matera". "L'assegnazione del premio - informa la nota stampa - avverrà nel corso di una cerimonia prevista per il 28 Novembre, a Matera alle ore 18,30 nella sala conferenze di Mediateca – Palazzo dell'Annunziata (Biblioteca provinciale), in Piazza Vittorio Veneto".