Digilio (Alleanza Ecologica) su questione ambientale a Matera

punti apici 08/06/2013
ore 16:40
punti
BAS

BASLa strana confusione sulla “questione ambientale”, che la segreteria cittadina del PD di Matera, in una nota, comunica di aver analizzato “visto le preoccupazioni per l’impatto ambientale e paesaggistico per la realizzazione di un parco eolico a poca distanza dal Parco della Murgia Materana”. “Dal possibile utilizzo come combustibile (CSS) di rifiuti da parte dell’Italcementi”, suggerirebbe una maggiore attenzione sui metodi di comunicazione e sull’opportunità di continuare a dare credito a chi confonde inquinamento, impatto ambientale, caratterizzazione ambientale e politiche ambientali sostenibili”. Lo dichiara Giuseppe Digilio di Alleanza Ecologica – Movimento Popolare.
Vorrei sommessamente ricordare che, in tutto il resto d’Italia, nel mentre in Basilicata si inseguono proclami e slogan ecologisti tanto per significare un improbabile interesse reale verso il problema, la comunità scientifica e politica si sta interrogando sull’opportunità economica, ecologica e sostenibile, di un maggior impiego del “combustibile derivato dai rifiuti”, noto, appunto, come CSS (Combustibile Solido Secondario)”.
Perché non ci s’interroga su sulle ragioni del ritardo nelle politiche di raccolta differenziata; sul perché si continua a regalare territorio e spazio all'ENI; sul perché nella conferenza di servizio per l’autorizzazione unica chiesta dalla Zafiro Energy, non ha partecipato il comune di Matera che, invece, nei tempi previsti dalle norme, avrebbe potuto manifestare la sua contrarietà? Ecco, a questi quesiti dovrebbe rispondere il PD per tranquillizzare i cittadini sulle “questioni ambientali” e non inventare problemi causati da terze parti per nascondere le proprie responsabilità”.

BAS 05

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio