Comune Pz,Molinari su mancato accordo tra Comune e Sel

punti apici 14/04/2013
ore 17:46
punti
BAS

BAS

“La Società energetica lucana (Sel) attraverso accordi stipulanti con enti pubblici ha consentito un risparmio di energia per questi ultimi che gioverebbe certamente anche al Comune di Potenza vista la situazione drammatica delle casse comunali. Eppure l’amministrazione del capoluogo di regione non rientra tra gli enti che hanno usufruito di questa importante opportunità. Per questo presenterò un’interrogazione così da conoscere il motivo alla base del mancato accordo con Sel”.

 Lo annuncia il consigliere comunale di Potenza Giuseppe Molinari ricordando come “la Sel, mettendo a gara importanti quantità di energia elettrica e gas,riesce ad ottenere sul mercato libero dell’energia migliori condizioni economiche rispetto a quelle che potrebbero ottenere le singole amministrazioni. La Sel, inoltre, garantisce un servizio di assistenza e consulenza tecnica gratuito che consente alle amministrazioni di transitare rapidamente da vecchi e onerosi contratti di fornitura alle tariffe Sel Spa, anche individuando eventuali sprechi di energia o denaro. Non poche volte, ad esempio, è stato ribadito dall’amministrazione comunale di Potenza il grosso debito accumulato con l’Enel per garantire l’illuminazione pubblica e non poche volte è stata proposta da me l’ipotesi di individuare un nuovo fornitore capace di razionalizzare risorse ed energia. La Sel può essere una valida alternativa ma al momento il capoluogo di regione, a differenza di altri enti pubblici, ha snobbato l’offerta della società”.

 Secondo Molinari “è dovere di questa amministrazione comunale analizzare ogni possibile alternativa per diminuire la spesa pubblica visto che spesso a dover subire le conseguenze delle scarse risorse comunali sono i cittadini ai quali si chiede di pagare le tasse senza, però, poter garantire loro servizisempre corrispondenti, poi, alle necessità. Secondo i dati della Sel in un anno (da settembre 2011 ad agosto 2012) per quanto riguarda l’erogazione di gas il risparmio per, ad esempio, il Comune di Rionero in Vulture è stato di oltre diecimila euro, di oltre settemila per la Regione Basilicata, di oltre 130 mila per l’Ospedale San Carlo di Potenza, di oltre 100 mila per l’Asm. In totale - continua Molinari- oltre 382 mila euro risparmiati per l’utilizzo di gas da parte di nove amministrazioni che hanno scelto la Sel (Ospedale San Carlo, Asm, Provincia Potenza, Crob di Rionero, Regione Basilicata, Comune di Tito,Comune di Rionero, Arpab e Alsia). Importanti risparmi, inoltre, sono stati possibili sull’utilizzo dell’energia elettrica: in totale mezzo milione di euro in meno per le bollette da pagare. I comuni che hanno scelto Sel sono Anzi, Chiaromonte, Tursi e Rionero. Altri se ne aggiungeranno ma il Comune di Potenzaancora non ha fatto nulla per valutare la possibilità di stringere un accordo con la Sel mentre continua a lamentare il debito con l’Enel e la difficoltà per garantire le spese di ordinaria amministrazione. Questo –conclude il consigliere- è un atteggiamento contraddittorio e, direi, imbarazzante visto che non è normale lamentarsi nel momento in cui poco o nulla si è fatto per migliorare la propria condizione”. bas 03

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio