Matera 2019, al via giovedì programmazione circo contemporaneo

punti apici 12/02/2019
ore 16:04
punti
BAS

BASComincia giovedì 14 febbraio e termina domenica 17 marzo 2019 il primo dei cinque fine settimana dedicati al circo contemporaneo organizzati dalla Fondazione Matera Basilicata 2019. Sono tre - è annunciato in una nota - gli spettacoli in programma nel primo week end che hanno già registrato il tutto esaurito: due di Antonio Rezza e Flavia Mastrella (giovedì 14 ore 21 "7, 14, 21, 28"; venerdì 15 ore 21 "l'Anelante") uno di El Grito (sabato 16 ore 21 e domenica 17 ore 19 Johann Sebastian Circus). L'ingresso nello chapiteau grande del Parco del Castello di Matera sarà consentito fino a un quarto d'ora prima dell'orario di inizio. Sono cinque le settimane di appuntamenti, dal giovedì alla domenica, che seguono il filo dei cinque temi del dossier Matera 2019. Il primo dei cinque appuntamenti il "Circo come trasformazione" è dedicato a Radici e Percorsi, il tema del dossier che lega la tradizione reinterpretata con numeri di grande effetto, alle sue forme contemporanee per approdare alle frontiere più visionarie. In scena due coppie di artisti, dai distinti saperi e vocazioni, fusi in una sintesi di avanguardia. Rezza è un attore e performer, Mastrella un'artista e autrice. Collaborano da più di 30 anni e i loro spettacoli nascono dallo scontro tra il corpo di lui e gli spazi scenici da lei allestiti. E siamo alla frontiera estrema dell'arte circense: tant'è che l'anno scorso il duo ha ricevuto il premio alla carriera dalla Biennale Teatro di Venezia. El Grito nasce a Bruxelles nel 2007 dall'incontro tra l'acrobata aerea uruguaiana Fabiana Ruiz Diaz e l'artista multidisciplinare italiano Giacomo Costantini, un filosofo con la passione per la fisica teorica. Considerati dalla stampa tra i pionieri del circo contemporaneo in Italia, la compagnia raccoglie la più chiara tradizione circense rinnovandola nel contesto contemporaneo per presentare spettacoli che si muovono al confine fra circo, danza, musica, teatro e letteratura. In 7,14,21,28 Antonio Rezza e Flavia Mastrella mettono a confronto civiltà numeriche in una sconfitta definitiva del significato. Malesseri in doppia cifra si moltiplicano fino a trasalire: siamo a pochi salti di distanza dalla sottrazione che ci fa sparire. Oscillazioni e tentennamenti in ideogramma mobile. In Anelante il protagonista vive confinato tra le muraglie, chiuso nel recinto, senza sporgersi, pretende di conoscere il mondo, lo fa per non accorgersi del vuoto che gli riempie la vita. Con El Grito Bach è tornato e si adegua alla nuova musica. Gli artisti, un'acrobata e un clown, prendono per mano il pubblico e l'accompagnano nella loro quotidianità. Johann Sebastian Circus porta in teatro la magia del circo in uno spettacolo meraviglioso, onirico e visionario. La capitale europea della cultura invita il pubblico locale e internazionale a raccogliersi intorno alla pista per scoprire le produzioni circensi europee più sbalorditive e emozionanti. Il circo si è infatti avvicinato sempre più al mondo del teatro e della danza, fondendo il suo repertorio con quello delle arti performative. Il suo carattere nomade riflette proprio il tema del viaggio e degli spostamenti che nell'immaginario di Matera 2019 riguardano anche i luoghi di aggregazione e diffusione della cultura.
        

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio