Segnala ad un amico stampa

“Nonne chef” di Rotondella su “The Times” e programmi tv inglesi

11/08/2018 13:25

BASLe “nonne chef” di Rotondella, associate alla Cia, attrici principali e protagoniste di "old cooking show", programmi televisivi inglesi di cucina. A girare i programmi a Rotondella è stata la British Vlogger Vicky Bennison arrivata in Basilicata con l'emiliana Livia De Giovanni chef e conduttrice di corsi di cucina internazionali in Emilia per parlare di pasta in una serie di video destinati al pubblico inglese. Le "nonne chef", in un ambiente che richiama la tradizione contadina, hanno presentato e realizzato i taddiaredd' cu cicr'r; i frizzul' ca middich' e i rascat' cu cas' ricott': tre primi della tradizione con pasta rigorosamente lavorata a mano. E’ quanto si legge in una nota diffusa da Cia Basilicata in cui si spiega che il 10 agosto il quotidiano britannico “The Times” esordiva in terza pagina invitando il grande cuoco televisivo inglese Jamie Oliver a “fare un passo indietro, perché stanno per arrivare i video delle nonne italiane!”. Vicky Bennison ha un proprio canale social "pasta grannies" che racconta le donne che ancora fanno la pasta a mano a un pubblico internazionale. Una tradizione che sta scomparendo in Italia, ma che un pò tutte le nonne mantengono ancora viva in Basilicata. 
Vicky Bennison – si legge ancora nella nota - oltre ad essere regista e produttore del canale “pasta grannies” è autrice di tre libri nella serie "The Taste of a Place su Corfù, Maiorca e Andalusia" e co-autrice (con lo chef Jose Pizarro) di "cibo spagnolo stagionale". Solo tre giorni fa le “nonne chef” sono state intervistate anche dalla Food Blogger milanese Nadia Toppino nel corso del tour "Basilicata CoastCoastFood", quella che nasce come una esperienza locale in un piccolo comune della Basilicata in poco meno di un anno ha già attirato diverse attenzioni. Ora l'obiettivo è di fare dei laboratori intergenerazionali e tradizionali delle “nonne chef” una buona pratica da replicare in qualsiasi comune. Lo spirito è questo: tramandare saperi e sapori, vivere l'esperienza e creare un legame sempre più forte tra le diverse generazioni. I giovani sono il futuro e i "nonni" la ricchezza del nostro presente. 
Le “nonne chef” che partecipano da tempo al “Progetto Orto Sociale di Policoro” sono cinque: Antonia Buccello, Carmela Visaggi, Annunziata Parisi, Antonietta Nucera, Rosa Nucera. Il gruppo – prosegue la nota della Cia Basilicata - nasce all'interno del circolo pensionati di Rotondella, con il nome di "nonne in campo", poi su suggerimento di Tiziana Fedele, Presidente de i Colori dell'Anima, nel corso di un evento a Policoro hanno optato per "nonne chef". Le contadine pensionate lasciano inalterate la finalità dei laboratori: promuovere i piatti della tradizione, la cucina antispreco, ridurre i passaggi che vanno dal campo alla tavola. E soprattutto trasmettere alle nuove generazioni le antiche ricette della cucina contadina perchè - dicono - mangiare contadino e sano non sia solo una tradizione di Pasqua e Pasquetta quando gli agriturismi sono affollati. Tutto questo – conclude la nota - in sintonia con Cia, Agia e Donne in Campo, naturalmente il tutto si svolge in modo gratuito, per l'organizzazione le nonne si sono affidate all'Associazione Orto Sociale.