Segnala ad un amico stampa

TREND, PIANIFICARE IL SAPERE

17/05/2018 15:59

BASL’attualità nei versi di Dante: il ”Two Men Show” di Dino Paradiso e del  prof. Trifone Gargano
Continuano a TREND gli incontri e i dibatti sul mondo dei giovani e del lavoro, declinati attraverso le diverse forme dell’arte.  “Pianificare il sapere” è il macro tema su cui si è incentrata la quarta giornata di “Trend Abaco per le generazioni”, con la presenza degli alunni delle scuole del Liceo Artistico Statale-Liceo Musicale e Coreutico “W. Gropius”, del Liceo Classico Statale “Q.O. Flacco”, IPSIA “Giorgi”, ITIS “De Lorenzo”,  l’Istituto Istruzione Superiore "Francesco Saverio Nitti" di Potenza; del Liceo Artistico e Liceo Classico Statale “Duni–Levi”, del Liceo Musicale Statale e Liceo delle Scienze Umane Statale “Stigliani” di Matera; I.I.S. Bernalda-Ferrandina.
La novità degli incontri odierni della 23^ edizione della manifestazione organizzata dalla Cooperativa Job Enterprise è stato uno ”Two Men Show”, in cui il direttore artistico di TREND Dino Paradiso, accompagnato dal prof. Trifone Gargano, ha decantato in più momenti, i versi di Dante Alighieri contenuti nella Divina Commedia, sui truck in Piazza Mario Pagano e nel Teatro Stabile. Un racconto per nulla anacronistico, inserito nel più ampio contesto di questa manifestazione dedicata ai giovani, all’orientamento e alla cultura del lavoro. Dai protagonisti dello spettacolo l’invito a leggere Dante, e più in generale a leggere perché il futuro è incerto, nessuno può sapere cosa accade dopo, ma rimane fondamentale la cultura e il sapere. Lo spettacolo “Il Paradiso Lucano incanta Dante. E se Dante fosse POP?” è un divenire di stravolgimenti: un esperimento in cui un serioso docente e un attore brillante si scambiano continuamente di ruolo, dando vita ad un connubio straordinario tra le suggestioni dantesche, il territorio lucano e l’intero Mezzogiorno. Un modo per raccontare l’attualità con le parole di Dante, scoprendo che molto di oggi (canzoni e libri), non sono altro che una ripresa e una rivisitazione dei versi “divini della Commedia”.
Interesse dei presenti per l’intervento a cura di Angela Lettieri, funzionario responsabile dell’Ufficio Terzo Settore Politiche alla Persona della Regione Basilicata. “Da diversi anni – ha detto - come Servizio Civile partecipiamo con piacere al TREND, perché è importantissima l’informazione, tanto è vero che il Dipartimento della Gioventù del Servizio Civile Nazionale assegna dei fondi proprio per le attività di informazione. I ragazzi devono sapere di cosa si tratta e i vantaggi che hanno nel fare il Servizio Civile. In più, quest’anno con la nuova normativa, è diventato Servizio Civile Universale che ha una marcia in più, ponendo sempre più attenzione sui giovani con particolare occhio di riguardo al mondo del lavoro prevedendo il riconoscimento delle competenze, a fine servizio. I ragazzi infatti si trovano con qualcosa che fa curriculum, perché comunque svolgono un anno di attività che gli da una qualifica professionale. Tra le altre cose c’è anche un’attenzione particolare per i ragazzi con bassa scolarizzazione, sugli immigrati con  regolare visto di soggiorno. I progetti possono variare tra gli 8 e i 12 mesi, con la possibilità di fare anche 3 mesi in uno dei Paesi Europei che svolgono il Servizio Civile, come Francia e Spagna”.
Un focus di partecipare attenzione e partecipazione il talk evento dal titolo “Generazioni #passaparola per promuovere l’integrazione nel contesto sociale educativo ed economico, l’applicazione dei diritti dell’infanzia e la qualità degli SPRAR MSNA. La trasferibilità sostenibile nell’esperienza virtuosa del Comune di Rionero in Vulture”, promosso insieme all’ARCI di Basilicata. Una esperienza di integrazione e inclusività grazie alla preziosa collaborazione con il Garante Regionale dell’Infanzia e dell’Adolescenza di Basilicata e l’Associazione lucana dei tutori volontari di minori stranieri non accompagnati.
A chiudere i lavori della quarta giornata lo spettacolo “Generazioni #passaparola” tratto dal libro di Enrico Sodano, “L’arte di vendere l’aspirapolvere nel deserto”. Si tratta di una rappresentazione itinerante e mutevole: non a caso in scena proprio con l’integrazione dei ragazzi dello SPRAR di Rionero. La replica dello spettacolo sempre allo Stabile di Potenza il giorno venerdì 18 maggio, con sipario alle ore 21.
bas 02