Segnala ad un amico stampa

Comune Pz: Consegna atti, Campagna (Cd) si rivolge al Prefetto

15/02/2016 19:00

AGRIl consigliere comunale della Città di Potenza, Pietro Campagna (Centro democratico) comunica di aver protocollata in una nota con la quale chiede “al signor prefetto di Potenza di intervenire presso l'Amministrazione comunale di Potenza perché assicuri il rispetto delle prerogative in materia di accesso agli atti, così come previste e tutelate dal Testo unico sugli Enti locali. Ciò in quanto dopo un mese dalla mia richiesta, ho ricevuto dagli uffici comunali copia del contratto, stipulato con l'Azienda appaltatrice del servizio di trasporto pubblico urbano, ma non anche l'offerta tecnica presentata dall'Impresa affidataria e allegata “sotto la lettera C” allo stesso contratto n. 15087 di Rep. del 27.11.2015. Lamento, peraltro che, a distanza di circa un mese da una sua ulteriore specifica richiesta, ho ricevuto, a mezzo mail, dall'ufficio contratti del Comune di Potenza una comunicazione con la quale mi si fa presente che, ai sensi dell'articolo 13, comma 5, del Decreto Legislativo numero 163/2006, non è possibile evadere la richiesta in quanto l'impresa ritiene che i dati contenuti nella citata offerta ‘debbano rimanere riservati e pertanto non divulgabili’. C'è forse in tale documentazione qualcosa da nascondere, mi chiedo, considerato che non si comprendono tali motivazioni perché: non si tratta di un appalto segretato o la cui esecuzione richieda speciali misure di sicurezza; la procedura di gara si è già conclusa con l'aggiudicazione e la sottoscrizione del relativo contratto, per cui sono venute meno anche le motivazioni che avrebbero potuto giustificare il semplice differimento del diritto di accesso; la gara esperita dal Comune per l'appalto del servizio di trasporto pubblico urbano ha visto la partecipazione di un'unica ditta, per l'appunto la Trotta Bus Services S.p.A. , cui è stato di fatto aggiudicata; l'accesso all'offerta tecnica si rende indispensabile per verificare, tra gli altri, alcuni importanti elementi (programma di esercizio, qualità del servizio, informazione all'utenza, veicoli da utilizzare, etc. etc.)”. Il consigliere Campagna conclude nel dichiarare di “essere fiducioso nell'invocato intervento del signor Prefetto per ripristinare le indispensabili condizioni di trasparenza dell'azione amministrativa del Comune di Potenza e il corretto esercizio di tutte le prerogative che la legge riserva al consigliere comunale”.