Segnala ad un amico stampa

Legambiente sostiene Election day su amministrative e trivelle

10/02/2016 18:07

AGR “Legambiente chiede al governo un decreto che istituisca l’Election Day, accorpando in un’unica data il referendum sulle trivellazioni e il primo turno delle elezioni amministrative previste per la prossima primavera. Fissare date separate sarebbe infatti un inutile sperpero di denaro pubblico e un ostacolo alla partecipazione dei cittadini”. E’ quanto si legge in un comunicato stampa diffuso da Legambiente Basilicata.
"Con il decreto, si supererebbero infatti gli ostacoli paventati ieri dal ministro dell’interno Alfano" che, secondo il direttore generale di Legambiente Stefano Ciafani, “sono solo una scusa per complicare la partecipazione dei cittadini alla consultazione referendaria”. "Una scelta in netto contrasto con quanto dichiarato invece dal governo alla Cop21 di Parigi e con gli impegni presi in quella sede".
“Agevolare la partecipazione dei cittadini alla consultazione promossa per decidere di non fare nuove trivellazioni petrolifere nel nostro mare è una questione di coerenza - prosegue Ciafani - non si può predicare bene a livello internazionale e poi fare il contrario in Italia”.
“Il Presidente Marcello Pittella – aggiunge Legambiente Basilicata Onlus - sostenga questa richiesta, schierandosi pubblicamente a favore dell’Election day. Ci aspettiamo infatti che la Regione Basilicata e la sua classe politica, dopo aver promosso il referendum, favoriscano la più ampia partecipazione dei cittadini lucani alla tornata elettorale: un’occasione per ribadire ancora una volta la necessità di uscire al più presto dall’avventura petrolifera e guardare ad un futuro energetico rinnovabile”
bas04